Montegrotto Terme
Chiudi
Richiedi Informazioni a tutti gli Hotel
Desideri ricevere un’offerta personalizzata o maggiori informazioni sul soggiorno? Compila i campi qui sotto, dettaglia la tua richiesta e con il click su “Invia Richiesta” invii il tuo messaggio direttamente a tutti gli Hotel Partner, che ti risponderanno nel più breve tempo possibile.

Se desideri info sulle cure e/o sul territorio, scrivi una mail a info@abano.it

Invia Richiesta
Chiudi
Condividi via E-mail
Nome
Cognome
La mia E-Mail
E-Mail del mio amico
Messaggio
Invia Richiesta
Chiudi
Condividi con gli amici
Condividi su FaceBook
Condividi via Email
Chiudi
Offerte Riservate a TE
Invia Richiesta
 

La città di Montegrotto Terme

assieme alla vicina Abano Terme, costituisce la zona termale euganea,
ovvero il centro termale più grande d’Europa.
Montegrotto

A testimoniare l’importanza
delle acque calde che vi sgorgano dal sottosuolo,

meta di cure dai tempi degli antichi Romani, è il nome stesso della città, che origina da "Mons Aegrotorum", letteralmente monte dei malati.
Le antiche popolazioni che abitarono queste zone già conoscevano molto bene le proprietà terapeutiche delle acque calde e ne attribuivano la loro origine agli dei. Le piccole sculture rappresentanti parti del corpo umano, dette "ex voto", rinvenute con gli scavi, altro non erano che particolari offerte dei malati guariti dalle acque, che in segno di riconoscenza venivano gettate nei laghi.

Un museo a cielo aperto

In pieno centro a Montegrotto è ben visibile la zona archeologica di età repubblicana ed augustea, portata alla luce dagli scavi effettuati dalla prima metà del '900.
Qui si trovano i resti di un centro termale, con tre vasche per immersioni ed il collaudato sistema di canalizzazione romano articolato in condotti, scarichi e pozzi di decantazione che ritroviamo anche in altre antiche terme rinvenute. Sempre in quest’area si trovano resti di un teatro e di un ninfeo, un “luogo d’acqua” dove sostare nei momenti di otium, caratterizzato da loggiati e vasche d’acqua con piante acquatiche.

Nonostante tale importanza, Montegrotto è veramente a misura d’uomo. Vivace seppur contenuto il centro, con una zona pedonale attorniata da negozi e locali di degustazione.

scavi archeologici
 

I mercati

Il mercato settimanale si tiene il giovedì in piazza mercato; con i suoi 192 posteggi è uno dei più grandi della Provincia di Padova ed è punto di attrazione anche turistico.

Vintage ed antiquariato: appuntamento ogni seconda domenica del mese lungo Viale Stazione e Via Manzoni, con una presenza di circa 70 espositori.

 

Da visitare

Oratorio della Madonna Nera   Duomo   Butterfly Arc

Oratorio della Madonna Nera

Situata al centro della Montegrotto vecchia, ricostruita nel 18° secolo su preesistenti basi medievali. Si ritiene che il campanile, datato al XIII sec., fosse ricavato dalla torre di un antico castello.

Duomo dei SS. Pietro e Paolo

È un edificio imponente, sia per la sua cupola, sia perché si erge su un colle (Prebenda) che domina tutta la città. Fu costruito a metà del 1900 sui resti di un edificio romano. Al suo interno presenta affreschi di Armando Miglioraro e sculture di Luigi Strazzabosco.

Butterfly Arc

Vicina alla zona archeologica, è la prima mostra di farfalle "vive" realizzata in Italia. Gli esemplari più belli e più grandi del mondo volano liberi tra piante e fiori nei 3 grandi giardini tropicali: amazzonico, indoaustraliano e africano. Di più »

 
 
 

Fate attenzione a…

statue bronzo

Statue in bronzo
Montegrotto è disseminata statue in bronzo, raffiguranti sia animali che persone. Troverete quindi statue di bambini agli attraversamenti pedonali e vicino alle scuole,

la caratteristica figura del “fanghino”, l’operatore che estrae il fango dalle vasche di maturazione negli hotel, intento al suo lavoro, nel piazzale antistante la stazione ferroviaria, simbolo della vocazione turistico-termale della città.

 
Murales

Murales
Passeggiando nella zona pedonale sono ben visibili due murales artistici sulle facciate degli edifici: uno mostra una sorgente d’acqua, simbolo della zona termale, il secondo invece rappresenta la vita “giovane” della città.

 
alberi metallici

Alberi metallici
Le curiose e variopinte strutture di vetro e metallo che abbelliscono Piazza Roma, di fronte al Municipio, sono opere dell’artista Del Negro.

 
 

A due passi dal centro

Ad amplificare la bellezza di Montegrotto è la cornice del Parco Regionale dei Colli Euganei, che offre numerosi spunti alla scoperta di una natura rigogliosa, di borghi medievali e ville venete.

villa draghi   museo del vetro montegrotto terme

Villa Draghi

Villa signorile del 1700, così oggi chiamata dal nome degli ultimi proprietari, immersa nel verde nei pressi del monte Ceva. La Villa non è visitabile, ma il colle con i suoi sentieri è meta di passeggiate e corse nel verde sia per gli abitanti che per i turisti.

Museo Internazionale
del Vetro d’arte e delle Terme:

situato sulla strada per Villa Draghi, alla fine di Via Castello, offre una panoramica di una delle arti più fini e scenografiche, ovvero la lavorazione artistica del vetro. In mostra collezioni permanenti e tematiche: significative sono le presenze del maestri Del Negro e Guarnieri e la pregiata collezione storica dei contenitori della ditta Luxardo, oltre che opere di maestri muranesi.

 
 
© 2011-2015 Inartis Systems S.r.l. - P.I. 03554360283 - Tutti i diritti riservati