SPA Magazine
Chiudi
Richiedi Informazioni a tutti gli Hotel
Desideri ricevere un’offerta personalizzata o maggiori informazioni sul soggiorno? Compila i campi qui sotto, dettaglia la tua richiesta e con il click su “Invia Richiesta” invii il tuo messaggio direttamente a tutti gli Hotel Partner, che ti risponderanno nel più breve tempo possibile.

Se desideri info sulle cure e/o sul territorio, scrivi una mail a info@abano.it

Invia Richiesta
Chiudi
Condividi via E-mail
Nome
Cognome
La mia E-Mail
E-Mail del mio amico
Messaggio
Invia Richiesta
Chiudi
Condivi con gli amici
Condividi su FaceBook
Condividi via Email
Chiudi
Offerte Riservate a TE
Invia Richiesta
 
Tè reperibile in Italia
 
• Tè Bianco: Pai Mu Tan (“Peonia Bianca”)

Tè bianco cinese della provincia del Fujian, si tratta di un tè primaverile con gemme lanuginose e foglie grandi, dal caratteristico sapore di miele.
Si tratta di un tè molto pregiato, dal gusto delicato e sottile, prodotto con una lavorazione completamente artigianale.
La sua particolarità sta nel fatto che per essere prodotto occorre solamente fare seccare le foglie al sole ed asciugarle in un luogo ombreggiato e ventilato. Questa qualità prende il nome dal colore argentato che le foglie assumono a lavorazione conclusa. Aspetto di erba secca con un profumo leggermente vegetale, fresco con una leggerissima pungenza.

 

Infuso il tè presenta foglie molto belle, si distinguono gemma e prime due foglie.

 

 

 
• Tè Verde: Lung Ching (“Fonte del Dragone”)

Tè verde cinese prodotto nella provincia di Chekiang.
Le foglie migliori provengono da una zona montuosa detta “Picco del Leone” dove si procede alla raccolta quando sui teneri germogli non vi è che una foglia, vengono colte prima delle piogge.

 

L’infuso ottenuto dalle foglie sembra giada liquida ed emana una fragranza deliziosa che resta nel palato, ha un retrogusto molto accentuato di castagna bollita.

 
 
• Tè Nero: Yunnan Pu-Erh

Questi tè sono originari della provincia dello Yunnan nell’estremo sud-occidente della Cina, al confine con il Tibet, si tratta di un tè post-fermentato: le foglie verdi umide vengono fermentate microbiologicamente, il processo è molto lungo, dura quasi 2 anni ed è così che le foglie assumono una colorazione rossa.
Questo infuso oltre ad essere nutriente è un ottimo digestivo, un espettorante e un rimedio contro svariati disturbi, è uno dei tè più efficaci nel ridurre i grassi dell’organismo ed in particolare nel sangue. Una volta pressato viene compresso in mattonelle, trecce, bouquet o nido.

 

Presenta un’infusione rosso brillante e degustandolo si avvertono delle note spiccatamente vegetali che ricordano la terra bagnata e l’humus.

 
 
• Sencha

Tè verde giapponese che si beve tutti i giorni, ci sono diverse qualità, i cespugli sono coltivati in pieno sole ed il primo raccolto avviene da fine aprile a metà maggio. La raccolta è fatta con macchine apposite o cesoie, nel caso di sencha di qualità si usa ancora la raccolta manuale, in alcune zone si raccoglie ogni 45 giorni, 4 volte l’anno, ed il primo ed il secondo raccolto sono i migliori.

 

L’ infusione ha un colore giallo brillante ed ha uno spiccato aroma marino ed algoso.

 
 
• Bancha

Tè verde giapponese, si tratta di una varietà meno pregiata di sencha, le foglie sono più grandi, più grezze e fibrose e vengono raccolte dopo quelle tenere e giovani per il sencha, non si eliminano né i rametti né i gambi. 

 

L’infuso si presenta giallo pallido ed ha un’aroma molto delicato. Una volta tostato le foglie si chiamano Hojicha, la tostatura avviene dopo la cottura, questo processo attribuisce all’infuso un colore intenso ed un retrogusto di nocciola.

 
 
• Darjeeling

Regione a nord-est dell’India che produce il più prezioso dei tè neri a foglia corta, i migliori giardini sono a più di 1500 metri. La raccolta è ancora manuale ad opera delle sole donne, 61 giardini producono 15 mila tonnellate di tè all’anno. Le condizioni climatiche, l’altitudine, lo sfruttamento non eccessivo del terreno, i sapienti innesti fra le piante dell’Assam dalle grandi foglie e quelli cinesi dalle foglie più piccole lo rendono particolare.
Le varietà aumentano per il gioco dei venti e delle piogge, si avverte così la distinzione tra i first flush (primo raccolto dal 15 aprile al 31 maggio), second flush (secondo raccolto dal 15 giugno al 15 agosto) e terzo raccolto (1 novembre al 15 dicembre).

 

Darjeeling fisrt flush:i primi getti sono colti ad aprile, si tratta di uno dei tè più ricercati che spuntano prezzi altissimi alle aste internazionali. Sua caratteristica fondamentale è l’aroma di mandorla amara e di frutta ancora acerba. Da segnalare i giardini di Castleton e Thurbo;

Darjeeling second flush: si raccolgono a maggio e giugno e danno un’ottima qualità, gusto rotondo e maturo, più fruttato e meno astringente del first flush, le foglie sono brune, scure e ricche di punte argentate. Si segnalano i giardini di Castleton, Thurbo, Namring, Jungpana;

Darjeeling autumnals: si raccolgono ad ottobre-novembre e dopo la lavorazione la foglia si presenta di colore scuro, bruno, infusione color rame, siamo di fronte a tè utilizzati perlopiù in miscele.

 
 
• Assam

Regione indiana al confine con la Cina, una serra naturale dovuta alle condizioni climatiche, qui fiorisce 1/3 di tutto il tè indiano. La raccolta è manuale ad opera di donne.

 

Assam second flush: la raccolta dei secondi getti comincia a giugno e la produzione avviene tra luglio e settembre, il dorso delle grandi foglie è ricoperto da abbondante peluria argentata e si ricavano tè di alta qualità. Infusione dall’aroma ricco, colore rosso scuro e limpido, corpo pieno e gusto rotondo, maltato, ideale per la colazione. Da segnalare il giardino Mokalbari.

Assam blend: ideali al mattino per la ricchezza maltata e dal corpo pieno.

 
 
 
 
 
 
A cura di Viviana Bianchi
(presidentessa dell'associazione
Caracol di Como)
 
take look
Ti segnaliamo

La pianta del tè ››

Riconoscere le diverse qualità di tè ››

Regole per fare una buona tazza di tè ››

Tè reperibile in Italia ››

Una tazza di tè contro lo stress ››

Riesci a scorgere una nuvola in una
tazza di tè? ››

Chanoyu: Cerimonia del tè giapponese ››

cosa acquistare

Zen Life
Tea Collection

Diverse selezioni di tè, presto acquistabili
on-line

Zen life
Sweet Moments

Piccoli biscotti da tè, presto acquistabili
on-line

libri consigliati

Il libro del tè

Okakura Kakuzo Feltrinelli, Gentili L.

Decidi di stare bene

Baroni, Diehl, Sonda, 2004

Wabi-Sabi per artisti, designer, poeti e filosofi

Leonard Koren, Ponte alle Grazie, 2002

Il Tè – verità e bugie, pregi e difetti

Gianluigi Storto Avverbi, 2006

 
 
© 2011-2015 Inartis Systems S.r.l. - P.I. 03554360283 - Tutti i diritti riservati